In Evidenza Le recensioni di Antonella Stanzani

Made in Italy di Ligabue (2018): La recensione di Antonella Stanzani

La curatrice della rubrica, Antonella Stanzani

Un paese e degli amici. Un lavoro poco gratificante ma onesto. Tradimenti, paure e imigrazione.
Questi sono gli ingredienti del film “Made in Italy” di Ligabue che ci immergono in un quadro socio-famigliare triste ma tremendamente reale. Tutto è grigio, cupo e senza speranza.

Situazioni che apparentemente non trovano una via di uscita.

“Ma perché sono qui?” È la domanda principale che il regista si sottopone e ci sottopone. Ci può essere una luce che apre una porta alla felicità? Credo di si e lo crede anche il regista che ha saputo raccontare uno spaccato di vita ambientata nella nostra realtà dove i disagi economici e la perdita di valori tessono una trama a volte agghiacciante.

La via di fuga che l’autore ci propone è credere in se stessi perché è il modo migliore per non cedere alla disperazione di una società che sembra non credere più che dopo tutto la vita siamo noi.

#madeinItaly #ligabue

Potrebbero interessarti

Cinema In Evidenza

Barbie è un fenomeno al boxoffice, italiano e americano: i risultati del primo weekend

Barbie domina al boxoffice italiano del weekend, con il più alto incasso alla partenza di tutto l’anno solare. Negli USA
Cinema In Evidenza

“So tutto di te” il nuovo film di Roberto Lipari presentato a Palermo

E’ stato il museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino di Palermo ad ospitare la conferenza stampa di presentazione del film